Cosa vedere alle isole Borromee, sul lago Maggiore

Le Isole Borromee  rappresentano un complesso di piccole isolette situate sul Lago Maggiore, a nord ovest di Milano, all’incirca un’ora e mezza di macchina dalla città. Cosa vedere alle Isole Borromee di bello?

Ammetto che sono partita per la destinazione delle isole borromee con non pochi pregiudizi, essendo originaria dal Sud dove bello è uguale mare o giù di li. Inoltre amo poco lo stile barocco, ho sempre preferito l’austerità di stili più semplici ed eleganti come lo stile dell’architettura gotica.
Ovviamente parlo sempre “da ignorante”, descrivendo tutto quello che i miei occhi catalogano come bello.

Ancora una volta, il viaggio mi ha dimostrato che i pregiudizi sono sempre infondati e che è sempre meglio provare per credere. Le isole borromee sono splendide, il paesaggio è romantico e poetico senza esagerazione. Ogni cosa è inserita al posto giusto alle isole Borromee, ogni dettaglio esprime se stesso, ma allo stesso tempo fa parte del tutto con estrema disinvoltura.

E’ possibile visitare tutte le isolette dell’arcipelago, io sono riuscita a visitare le due principali: isola Bella e isola Madre.

Isola Bella

La nobile famiglia dei Borromeo, inizia la costruzione del palazzo e del giardino nella seconda metà del Cinquecento, e nei secoli che seguono effettuano diverse ristrutturazioni e ammodernamenti che portano l’Isola Bella, il suo palazzo e il magnifico giardino all’italiana al suo attuale splendore.

Ammirando l’isola, non vi passerà nemmeno per la testa di chiedervi come mai si chiama così “è una bell’isola, per questo Isola Bella”. E invece vi sbagliate, così come mi sono sbagliata io 🙂

L’Isola Bella porta questo nome in onore della moglie di uno dei Borromeo, la quale si chiamava Isabella. Costui ha deciso di ribatezzare l’isola con il nome della sua amata (un tantino romantico al limite dell stucchevole, non trovate?) che poi per contrazione fonetica da Isabella è diventata Isola Bella.

Cosa vedere alle isole borromee

Il palazzo di Isola Bella è decisamente grande e degno di essere visitato. Innanzitutto perchè ogni finestra offre uno scorcio unico del lago Maggiore. Guardando il panorama da quelle finestre, mi sono più volte chiesta se stessi ammirando un quadro, una cartolina o cosa; e poi perchè le diverse stanze sono in uno stile ricercato e complesso, ma mai esagerato.

Le stanze che ho apprezzato di più:

Il salone

Sarà che amo particolarmente i toni dell’azzurro, sarà che amo i luoghi luminosi, il salone del palazzo dell’Isola Bella è meraviglioso. Decorato finemente con motivi bianchi e dorati, insieme alla presenza di diversi putti, il salone riesce perfettamente nella funzione per cui è stato creato: ispirare un senso di magnificenza che accompagnerà poi il visitatore per tutto il resto del tragitto all’interno del palazzo.

La stanza del trono

E’ una delle poche espressioni del barocco che io abbia mai veramente apprezzato. Il trono il legno scolpito, le decorazioni floreali lungo le pareti e soprattutto i colori nelle diverse tonalità del rosso, rendono l’ambiente regale.

Le grotte

Già, si chiamano grotte, ma grotte non sono! Al piano inferiore del palazzo dell’Isola Bella, si trovano alcune stanze create per alleviare la calura estiva: rappresentavano quindi un luogo fresco e intimo in cui ripararsi in estate.

Il difficile reperimento dei materiali per la costruzione (ciottoli bianchi e neri, frammenti di tufo e “pietra lustre”) resero molto lunghi i tempi di realizzazione: il risultato però è affascinante. Innanzitutto facendo qualche passo indietro e contemplando il panorama resterete di stucco e non riuscirete a capire dov’è il vero spettacolo se dentro o fuori 🙂

Ogni grotta ha un suo particolare tema, quella che ho preferito è stata la seconda grotta, il cui tema principale è quello della conchiglia marina.

Cosa vedere alle isole borromee

Il giardino

Dire che il giardino di Isola Bella  è splendido è riduttivo. Il giardino di Isola Bella è un’opera d’arte.

Progettato e cotruito a più riprese nei secoli scorsi, il giardino oggi si presenta con dieci terrazze ricche di vegetazione, che formano una piramide. E’ così monumentale che guardarlo è un sollievo per i sensi: non solo per gli occhi, ma anche per l’olfatto e per l’udito.

Cosa vedere alle isole borromee

Cosa vedere alle isole borromee

Una piccola curiosità: anche Napoleaone Bonaparte, al rientro della campagna d’Italia soggiornò qualche giorno a Isola Bella e tutti i presenti (proprietari, nobili e anche la servitù!) restarono praticamente scioccati dalla maleducazione di Napoleaone e del suo seguito, nonchè della sporcizia che lasciarono nei loro appartamenti.

 

E l’isola Madre invece? Leggete la prossima pagina per scoprire tutti i dettagli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *