Biglietti treno low cost: quando prenotare

Chi di voi non vorrebbe viaggiare di più? Mettere sempre dei nuovi viaggi “in cantiere” rende le mie giornate migliori.

Al lavoro, durante le pause o quando distolgo lo sguardo dal dannato schermo blu del pc, quello che vedo sono i prossimi luoghi che visiterò.

Passo molto tempo a pianificare le mie ferie, non solo quelle estive/natalizie, ma sfoglio il calendario alla ricerca di tutti i giorni di festa/ponti da poter sfruttare per i prossimi viaggi.

Viaggiare però non significa per forza prendere un aereo e ascoltare voci straniere, per nostra fortuna per uscire dalla zona di comfort basta anche prendere un autobus, o un treno e vedere tante delle meraviglie che abbiamo in Italia.

Ecco la soluzione: “prendere un treno!”

L’idea che mi balena in testa da un po’ è proprio questa: cercare di sfruttare quanto più possibile i week-end per visitare città/borghi/siti culturali italiani saziando così un po’ di più la mia Wanderlust.

Il problema successivo da affrontare è: “quanta distanza si può percorrere in due giorni scarsi a disposizione?”

Molto dipende da quanti sacrifici si vogliono fare, ad esempio si potrebbe sfruttare la notte per viaggiare, partire il venerdì serà e arrivare a destinazione a notte inoltra ecc.

Mettendo da parte queste soluzioni che non sempre sono praticabili, l’unica alternativa rimasta è l’utilizzo di treni ad alta velocità, che però troppo spesso hanno dei costi proibitivi, soprattutto se si prenota senza un largo margine di anticipo!

Per questo sono andata alla ricerca di biglietti treno low cost che mi consentano di raggiungere mete “lontane” nel minor tempo possibile.

Di recente, ho scoperto un nuovo metodo per prenotare biglietti del treno scontati (dal 30% al 60%).

Semplicemente basta effettuare qualche ricerca di viaggi e tratte su www.italotreno.it  e successivamente  prestare attenzione alla pubblicità proposta da Italo sulla vostra bacheca Facebook.

biglietti treno low cost

Basterà cliccare sul link e prenotare i vostri biglietti con lo sconto proposto al momento (può variare da campagna a campagna).

Ovviamente vi suggerisco di studiare tratte/costi medi/orari ecc. in modo da essere preparati quando si presenterà l’offerta.

Come è possibile tutto questo? Beh senza scendere in tecnicismi inutili, diciamo che Facebook utilizza i cookie e altri metodi per capire quello che gli utenti cercano su internet quando navigano. E riesce ovviamente, anche a tracciare profili/gusti/bisogni. In questo modo personalizza i link pubblicitari, o altrimenti detti “sponsorizzati”.

Per fortuna, tra i mille link di pubblicità che arrivano sulla nostra bacheca (non so perchè, con me si è fissato con matrimoni e prodotti per donne incinte LOL), ogni tanto qualche post è utile e ci consente seriamente di risparmiare!

Io ho utilizzato questo metodo al momento solo per due viaggi:

  • viaggio di andata Roma-Firenze (un’oretta di durata del viaggio) e ho pagato poco meno di 17 euro.
    Purtroppo al ritorno non ho trovato il biglietto, e sono stata costretta a prendere un regionale che ho pagato 23 euro e ci ha impiegato ben 3 ore!
  • Viaggio a/r Roma Milano: 44 euro in tutto!

E pensare che per il viaggio del mese precedente (Roma/Milano) ho pagato 120 euro con Trenitalia (mannaggia a loro!)

Purtroppo il lato negativo di Italo è che al sud non effettua tratte (guarda caso!) e che in generale le tratte coperte sono relativamente poche.

Penso che lo utilizzerò per i brevi viaggi autunnali, sceglierò sicuramente Venezia, e magari di nuovo Firenze, però non per restare in città ma per prendere i regionali e visitare qualche altra città toscana: Lucca, Siena e Pisa (salirò sulla torre questa volta!).

Una volta raggiunta una delle stazioni principali, Italo mette a disposizione dei servizi autobus per destinazioni “secondarie”.

Credo proprio che proverò anche quelle!

Per chi non ha/non usa Facebook è cmq possibile utilizzare questi sconti iscrivendosi al sito www.italotreno.it e riceverà le email con i codici di sconto da inserire nelle prenotazioni.

Ricordatevi sempre, quando dovete prenotare, di cercare nella vostra casella di posta “italo” o “italotreno” perchè spesso questo tipo di mail vanno a finire nella cartella dello spam o come nel caso di Gmail, nella cartella “promozioni”. 

biglietti treno low cost

Questi sconti vengono proposti anche sul sito di italo, il problema però è che non saprete mai quali campagne potrete sfruttare. Dovrete visitare il sito di proposito.

biglietti treno low cost

Attivando i post pubblicitari o le notifiche via email, risulta molto più semplice prenotare con un notevole sconto!

E voi, conoscete qualche trucco per risparmiare realmente sul costo di biglietti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *