Lettera a G.

Quanti anni sono passati da quando non ci vediamo così assiduamente e da quando non ci sentiamo ogni giorno?

Eppure tutte quella paranoie, tutti quei discorsi, tutte quelle idee girano nella mia testa ogni giorno, e sarà perchè adesso ho l’età che tu avevi allora, solo adesso capisco veramente quello che intendevi, quello a cui ti riferivi, cosa vedevi in te e soprattutto in me, che io ancora non vedevo.